1947 Barolo Franco Fiorina

Alba Piemonte

Alc. 12,80 % vol.
Contiene solfiti
Siamo spiacenti, ma anche l'ultima bottiglia di questo vino raro è già stata consegnata al suo nuovo proprietario. Seguendo questo link potrete scegliere tra altre bottiglie di vino antico: Vino 1947

Il Barolo, definito "il re dei vini e il vino dei re", grazie alle sue attitudini regali, questo splendido rosso piemontese, e' uno dei fiori all'occhiello dell'enologia italiana. Gia' nel Medioevo e nei secoli successivi il Barolo continuo' a conquistarsi la fama di vino regale. Era infatti consuetudine di sovrani, oltre che di moltissimi nobili, arricchire con classiche bottiglie bordolesi e borgognone scure, le proprie mense. Si racconta che il Barolo fu spesso presente sulla tavola di Luigi XIV, ma grandi estimatori ne furono anche il re Carlo Alberto, i Marchesi di Saluzzo e quelli del Monferrato, Maria Cristina di Savoia.

Con la bottiglia di 1947 Barolo Franco Fiorina Alba il vostro regalo diventa un simbolo indiscusso di unicità, un piccolo lusso da regalare ad una persona speciale.

La bottiglia di 1947 Barolo Franco Fiorina sarà accompagnata da una documentazione e dalla nostra garanzia

Antik Wein assicura che

  • Il vino è in ottime condizioni, tali da renderlo adatto ad essere degustato.
  • La bottiglia è stata conservata in modo professionale.
  • Si tratta di un vino di alto valore, con qualità che lo rendono adatto ad essere conservato a lungo.
  • Il vino proviene da un produttore ben conosciuto sul mercato.
  • Riceverete un certificato che garantisce l'autenticità della bottiglia.
  • Una documentazione storica accompagnerà la bottiglia.
  • I nostri consigli su come si apre, degusta e conserva una bottiglia di vino antico
Stampa foglio dati dell'articolo Stampa

This product is currently not in stock. Please register here, if you want to get a reminder when the item is back in stock.

Associa il vino antico ad uno piú giovane per una perfetta degustazione verticale.

Degustare un vino antico é un gesto complesso e ricco di esperienze diverse, che puó diventare molto interessante se accanto alla bottiglia di vino antico si degusta anche quella di vino piú giovane. Il parallelo ideale sarebbe di scegliere due annate molto lontane fra loro, ma dello stesso produttore. Oppure paragonare due vini della stessa regione ma di anni assolutamente lontani fra loro.Il vecchio ed il giovane, il vino che ha riposato per 40 anni e quello che comincia adesso ad esprimersi. Potete cosí assaporare il gusto di una degustazione verticale temporale, sicuramente ricca di spunti per una piacevole conversazione.

Array